Bonus nei giochi online

Una delle caratteristiche più apprezzate dei tanti casino online che proliferano sul web è certamente quella di riuscire ad offrire dei bonus di benvenuto davvero eccezionali.

Gli utenti che muovono i primi passi nel settore e che vogliono tentare la fortuna con uno dei giochi presenti in queste piattaforme, come Roulette, BlackJack, Poker, Slot Machine e altro ancora, vengono sempre “incentivati” alla registrazione proprio da questi bonus di benvenuto, che si presentano nelle forme più disparate. 

Free Spins, cosa sono e come funzionano

Proprio perché esistono una miriade di piattaforme di gioco, i migliori casino online in Italia, inevitabilmente il giocatore alle prime armi si trova di fronte ad una serie di offerte, alias bonus di benvenuto, e troppo spesso capita che non si sia in grado di scegliere quello più adatto ai nostri gusti o comunque quello migliore in termini economici.

Sono moltissimi anche quelli che riguardano le slot machines, che restano ancora oggi uno dei giochi più amati dagli italiani, sia nei luoghi “fisici” che negli ultimi tempi anche online. 

Uno dei bonus che sta ottenendo maggiore successo è quello denominato Free Spins, che cerca di soddisfare quello che è a tutti gli effetti il “sogno” di ogni giocatore, ovvero vincere al casino senza spendere nemmeno un euro.

Per farla breve, i gestori di queste piattaforme online mettono a disposizione dei giri gratuiti alle slot machines, che possono essere limitati o al più collegati a dei “playthrough” che l’utente sarà chiamato a raggiungere entro la “deadline” della promozione. 

Queste giocate gratuite sono definite proprio Free Spins, e possono essere proposte sia in formato “singolo”, sia accompagnate ai classici bonus di benvenuto che troviamo normalmente una volta effettuata la registrazione ad un casino online. Perché il portale sceglie di “regalare” dei giri gratuiti tramite i Free Spins?

Perché come spesso accade nel mondo del gioco d’azzardo l’obiettivo principale è quello di fidelizzare la clientela, accattivandola con proposte irrinunciabili e convincendola successivamente a proseguire l’esperienza di gioco, fornendo servizi di altissimo livello e assistenza costante, oltre che elevati standard di qualità, serietà e affidabilità. 

Le vincite ottenute con i Free Spins, in genere, possono essere prelevate solo dopo aver raggiunto il “playthrough” stabilito dal regolamento del casino online, salvo l’esistenza di altri vincoli.

Il “playthrough” non è altro che l’importo totale delle giocate che occorre raggiungere per poter usufruire del bonus. Solitamente i casino online tendono ad essere più generosi con i nuovi clienti, offrendo loro un numero più elevato di giri gratuiti da poter sfruttare sulla piattaforma. 

Un vantaggio per i nuovi giocatori

I Free Spins sono particolarmente vantaggiosi per i giocatori alle prime armi. Quando ci si addentra per la prima volta in un casino online, e quindi anche nel mondo delle slot machines, è inevitabile che le prime giocate risultino perdenti, salvo miracolosi colpi di fortuna.

Ecco perché le Free Spins possono consentire all’utente di ammortizzare le sconfitte. L’importante è fare sempre attenzione e non dare credito a siti che non recano sulla loro home page il logo AAMS, che certifica il possesso della licenza rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e la trasparenza del portale.

Wired Digital Day a Bari

Recentemente, con precisione il 5 dicembre si è tenuto l’evento Wired Digital Day a Bari. Una presentazione innovativa, che ha riscontrato un grande successo ed è riuscita ad aprire gli orizzonti a molti cittadini e imprenditori pugliesi.

L’iniziativa è stata promossa e organizzata da Condé Nas insieme alla Regione Puglia, Puglia Sviluppo Spa, InnovaPuglia Spa e Arti. Un successo garantito, sono state tantissime le persone che si sono recate al Centro Congressi presso la Fiera del Levante di Bari.

Imprese innovative di Bari

Il Wired Digital Day a Bari si è presentato molto bene, grazie alla partecipazione di esperti del settore innovativo, ma anche grazie ad un confronto con gli ospiti, come Stefano Iacus, Riccardo Zecchina, Simona Macellari, Massimo Canducci, Matteo Cerri, Stefano Iacus, Riccardo Zecchina, Massimo Canducci e infine Simona Macellari.

Importante è stata soprattutto la partecipazione di grosse imprese di Bari, che hanno fatto la loro storia tecnologica  ed aumentato i profitti, grazie all’innovazione al web 2.0. In sede hanno presentato i loro progetti futuristici, per lo sviluppo del Mezzogiorno.

Il turismo e il mondo del web marketing

Tra gli argomenti di web marketing, tenutisi all’evento Wired Digital Day a Bari, si è parlato molto di come poter sviluppare più lavoro grazie al web, in riferimento al settore turismo e a quello agroalimentare. Spunti e idee molto interessanti, che aiuterebbero il Sud ad avere anche maggior successo all’estero.

Al Congresso si è parlato dei trend che oggi come oggi, son sempre più frequenti. Robotica, autoresponder e intelligenza artificiale, sono gli elementi del futuro. Enti di ricerca e aziende pugliesi, si aggregheranno e saranno disposte all’innovazione del Mezzogiorno.

Baby Pit Stop a Bari

In occasione della manifestazione chiamata “Bari Social Kids and Teens“, progettata dall’assessorato al Welfare insieme al Consorzio che gestisce le società cooperative Elpendù, è stato inaugurato il primo Baby pit stop a Bari, uno spazio attrezzato per bambini e genitori.

Lo spazio attrezzato si trova al secondo piano dell’edificio del comune di Bari, in esso si trovano tantissime sedie, tavoli, librerie, immagini, tappeti colorati e tanti giochi per dare la possibilità ai bambini di poter relazionarsi gli uni con gli altri e poter divertirsi.

Parola all’assessore di Bari: attesa piacevole per gli adulti

Francesca Bottalico (nonché assessore) dice la sua: “Se è vero che il Comune è l’istituzione più vicina ai cittadini, è importante che quanti si rivolgono agli uffici comunali possano farlo trovando spazi consoni alle loro esigenze concrete, tra le quali c’è senz’altro quella di potersi intrattenere in contesti adeguati anche ai bambini”

Continua – “Parliamo di piccole cose, importanti però perché i più piccoli possano sentirsi a proprio agio. In questo modo vogliamo dare un segnale visibile per cominciare un percorso nuovo all’interno dei luoghi istituzionali, che metta al centro i più piccoli e i loro bisogni”.

Termina il discorso dicendo “Stiamo anche lavorando per allestire degli spazi dedicati alle donne che allattano: il primo è già disponibile nella Casa delle bambine e dei bambini, e contiamo di replicare quest’idea in tutti i centri per le famiglie in occasione dell’avvio delle attività affidate ai nuovi gestori. Ci auguriamo che iniziative analoghe possano essere promosse anche da altre istituzioni pubbliche”.

Un progetto che riguarda la tematica sociale, in un contesto in cui i cittadini possono finalmente recarsi in luogo istituzionale senza rendere noiosa l’attesa e per relazionarsi al meglio con il popolo.