Bari: condanna di 8 anni per il nigeriano che stuprò la 79enne

Stupro Bari anziana

A Bari finalmente il tribunale ha deciso di condannare il 29enne nigeriano Felix Ighalo, accusato di aver violentato una 79enne cittadina di Gioia del Colle. L’extracomunitario avrebbe abusato della vittima dopo aver utilizzato come scusa, di voler aiutare la signora ad accompagnarla fino a casa per portarle le buste della spesa.

La terribile vicenda sarebbe accaduta giorno 26 luglio, ma la vittima dopo lo shock relativo agli abusi subiti non avrebbe denunciato immediatamente il reato commesso dal nigeriano. Probabilmente dovuto al fatto che lo stupratore l’avrebbe minacciata per telefono, di non riferire nulla di quanto successo alla forze dell’ordine.

Condannato a 8 anni di carcere

Le autorità di Bari sono riusciti ad ottenere delle prove, dopo aver accolto la denuncia della signora anziana che ha subito la violenza sessuale, grazie alle videocamere che hanno registrato l’incontro tra la vittima e lo stupratore nigeriano presso il supermercato dove il violentatore avrebbe adescato la vittima.

Secondo quanto ricostruito dalle autorità, non sarebbe stata la prima volta che il nigeriano avrebbe proposto alle sue potenziali vittime, di portare fino a casa la spesa della gente.

La signora che pensò ad un’azione d’animo gentile, avrebbe accettato e una volta arrivati vicino il portone di casa, lo stupratore l’avrebbe spintonata fino in casa e l’avrebbe costretta con forza ad entrare in camera da letto dove ha consumato la violenza.

La Polizia di Bari ha finalmente concluso le indagini e in ben quattro mesi riuscì a terminare le indagini condannando il nigeriano per ben otto lunghi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *